Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

VESEA dieci anni dalla scomparsa del Carabiniere Michelino Vese la Comunità di Galugnano Domenica 14 dicembre 2014 si ritroverà a commemorare il compianto concittadino caduto durante l’espletamento del servizio.


Era la notte fra il 13 e il  14 dicembre 2004 quando a Bagnolo del Salento fu perpetrato un furto ai danni di un mobilificio. Gli autori vennero intercettati da una pattuglia dei Carabinieri che si lanciò all’inseguimento del furgone dei malavitosi. Ne scaturì un conflitto a fuoco e un rocambolesco inseguimento durante il quale la gazzella con a bordo Vese uscì rovinosamente fuori strada. Michelino Vese morì sul colpo, il collega Giuseppe Festagallo, rimase gravemente ferito.
La commemorazione voluta dal Comando Provinciale dei Carabinieri e  dall’Amministrazione Comunale a cui parteciperanno alti ufficiali dell’Arma  autorità civili, la sorella Luciana e  il figlio diciassettenne Antonio,  avrà inizio alle ore 11,00 con la celebrazione della Santa Messa nella parrocchiale del paese e subito dopo i presenti assisteranno alla deposizione di una Corona nei pressi del Piazzale già intitolato all’appuntato Vese con l’intervento del Sindaco Ezio Conte.
Nel pomeriggio previsto un mini torneo di calcetto organizzato per l’occasione dal Comitato Feste Patronale San Michele Arcangelo.
Parteciperà alla manifestazione il Comandante Regionale dell’Arma Generale di Brigata Claudio Vicentelli.